fbpx

Elettrostimolazione

Elettrostimolazione

L’elettrostimolazione è un metodo di stimolazione muscolare che avviene tramite un macchinario chiamato elettrostimolatore, utilizzato in diversi ambiti: sportivo, terapeutico ed estetico.

L’elettrostimolazione o Correnti di Kotz agiscono generando una serie di impulsi elettrici a media frequenza di tipo eccitomotorio, ovvero vanno ad indurre la contrazione del muscolo.

In questo caso, la media frequenza dà un effetto di contrazione massimale con il minimo affaticamento del muscolo.

Le correnti di Kotz possono essere di vari tipi: alternato, bidirezionale e sinusuidale.

La durata dell’impulso è di 10 secondi seguito da una pausa di 50 secondi. Il Dott. Kotz applicò queste impostazioni perché scoprì che dopo 12-15 secondi il muscolo si affatica eccessivamente ed inoltre con una pausa di soli 20-30 secondi circa provoca l’accomodazione del nervo che quindi si contrae sempre meno.

Questo trattamento agisce più in profondità rispetto agli impulsi a bassa frequenza perché la resistenza cutanea è inversamente proporzionale alla frequenza delle correnti che l’attraversano.

Il paziente avverte poco fastidio perché utilizzando questa frequenza si stimolano solo le terminazioni nervose motorie, ma non quelle che trasmettono il dolore. È importante però, che le correnti di Kotz vengano utilizzate correttamente, cioè il paziente deve muovere l’arto mentre riceve l’impulso elettrico, altrimenti l’effetto non è rilevante.

In fisioterapia, l’elettrostimolazione è molto usata soprattutto in ambito sportivo, perché consente una ripresa più veloce dagli infortuni e l’effetto terapeutico porta miglioramento del tono e del trofismo muscolare, aumentando la forza e la massa del muscolo trattato. È una terapia indicata anche per i pazienti che hanno un’atrofia da non uso, quindi ad in fase post-intervento chirurgico, in seguito ad una frattura o un infortunio che ha immobilizzato un arto.

CONTROINDICAZIONI

La controindicazione principale è presenza di pace-maker, in quanto potrebbe esserci un’interferenza con l’apparecchio e quindi con il battito cardiaco.

Inoltre non va utilizzata in gravidanza, in presenza di neoplasie, protesi metalliche e ferite cutanee (sarà sufficiente spostare l’elettrodo in una zona di pelle intatta).

Noi di Fisiomed Frascati ci impegniamo ogni giorno per migliorare la vostra vita.

Hai bisogno di un appuntamento? Il primo è GRATUITO!

Chiamaci o contattaci ora e fissa un appuntamento per te o la tua famiglia!

Lo staff di Fisiomed Frascati