La Flossing Therapy

2 Feb 2021 | terapie

Flossing Therapy

La sweet flossing therapy

 

 

La sweet flossing therapy o semplicemente flossing therapy è una terapia molto innovativa di trattamento delle restrizioni del movimento, non molto conosciuta e utilizzata ha riconosciuto però molto gradimento sia nella letteratura scientifica che nel paziente stesso sia sportivo che non, andiamo a ripercorrere ora la storia di questa terapia e conosciamola meglio.

Questa tecnica innovativa di trattamento delle restrizioni del movimento, in presenza di aderenze o noduli aderenziali miofasciali che danno origine a movimenti non fluidi ed efficaci, ha avuto un notevole sviluppo in Germania già a partire dal 2015, negli Stati Uniti è conosciuta come Voodoo Flossing.

 

 

Dalle teorie di Starret

 

Basata sulle idee del Dr. Kelly Starrett che fu uno dei primi insieme al suo staff a proporla e provarla su atleti professionisti, essa utilizza un nastro in lattice di diverse larghezze ed elasticità adeguata alle zone da trattare; la sovrapposizione permette una buona adesione fra i vari strati dando un’ottima tenuta. I muscoli e le fasce durante il movimento assecondano il gesto muovendosi a diverse velocità e in direzioni differenti, scorrendo in maniera reciproca gli uni sulle altre; questa azione di scorrimento tissutale viene definita sliding miofasciale.

All’interno della stessa loggia muscolare le varie porzioni del muscolo si contraggono a velocità diverse, in base agli angoli biomeccanici e ciò è garantito da uno strato di connettivo lasso interposto fra i vari strati di fascia, che essendo ricco di acido ialuronico, facilita lo scorrimento, tutto questo viene ripreso molte volte negli studi e nelle ricerche di Stecco in italia.

La struttura tissutale assomiglia alla struttura interna di una arancia; la contrazione e la distensione di ogni parte deve avere un suo scorrimento. Se esso è disfunzionale, il movimento sarà disarmonico e privo di coordinazione. Quando si verifica una disfunzione miofasciale, si produrrà un inspessimento o densificazione tissutale che darà origine ad aderenze miofasciali e alla conseguente restrizione o disfunzione del movimento stesso.

 

 

La fascia

 

La fascia è un tessuto attivo molto complesso, collegato in modo estremamente multiforme con tutte le strutture corporee e il sistema nervoso.Fondamentale la visione di integrità della fascia corporea: se una zona corporea presenta una restrizione di mobilità, questa potrebbe essere causata dalla fascia, che è legata e bloccata in quel luogo o a distanza.

Avremo una limitazione di movimento locale in alcune direzioni, con blocco della mobilità, che dovrà essere trattato per ritrovare il movimento fisiologico.

La fascia è sensibile a diversi tipi di sollecitazioni, non solo stiramenti, ma anche contrazioni e vibrazioni con diversi tipi di tensione ed ha capacità contrattile. Mentre la fascia stabilizza e rende più integro il muscolo che realizza una contrazione isotonica.

 

 

 

Effetti del Flossing

 

I principali effetti del flossing sulla fascia sembrano essere: riduzione della percezione del dolore e aumento della libertà di movimento come riportato da molti studi scientifici nel 2015 e 2016.

Questa tecnica utilizza sui tessuti trattati l’effetto meccanico puro. Può provocare dolore nella fase di applicazione. L’utilizzo della flossband è limitato ad alcune articolazioni e aree del corpo (la compressione può essere applicata in maniera elettiva agli arti e non al tronco).

 

 

Modalità di applicazione della Flossband

 

L’applicazione si esegue una, due volte alla settimana per dare il tempo al tessuto fasciale di “modificare” gradualmente le caratteristiche di densità ed elasticità. La durata del trattamento sarà limitata a due massimo cinque minuti di compressione, in base alle caratteristiche fisiche del paziente e agli obiettivi da perseguire.

Nei soggetti sportivi, con masse muscolari importanti, si può applicare nell’arco della stessa seduta fino a dieci volte, con due minuti di intervallo fra le applicazioni. Durante l’applicazione della compressione si eseguiranno movimenti: attivi e passivi assistiti dal terapista.

La flossband viene applicata intorno all’arto in direzione da prossimale a distale, usando una tecnica di sovrapposizione. Alcuni esperti del flossing suggeriscono l’applicazione nella direzione opposta, da distale a prossimale, perché questa avrebbe maggiore influenza sul drenaggio linfatico.

La compressione con il flossing permette l’eliminazione delle aderenze e dei noduli aderenziali per azione trasversale sul tessuto miofasciale. Dopo l’applicazione del flossing il paziente percepisce una sensazione di aumentata libertà di movimento, perché i meccanocettori che sono stati sovra stimolati con la compressione, “alleggeriscono” il movimento rendendolo più fluido.

 

 

Miglioramenti

 

L’effetto di miglioramento del movimento dopo l’applicazione è molto importante a livello neuromuscolare perché il cervello recupera una nuova immagine del movimento, che risulta più libero e fisiologico. Si avrà un reset del movimento che era ristretto a livello dello schema motorio, effetto positivo nella terapia delle patologie croniche. Quando si rimuove la flossband si avrà una elevata implementazione circolatoria, che gli americani chiamano wash (ripulire): tutte le strutture anatomiche della zona di applicazione per effetto dei fibroblasti vengono ripulite e si evidenzierà un arrossamento della cute, che conferma la stimolazione della circolazione.

 

 

 

Flossing Therapy: Controindicazioni

 

 

In conclusione andiamo a vedere quali sono le controindicazioni per questa terapia: ferite, abrasioni e malattie della pelle in fase acuta, fragilità capillare, uso di anticoagulanti, varici, ipertensione arteriosa, neuropatia e soprattutto trombosi venose profonde che potrebbero causare seri danni al paziente.

È fondamentale seguire una formazione metodologica applicativa adeguata per l’applicazione della flossing therapy, proprio perché durante il corso di formazione si imparerà in maniera precisa a valutare l’opportunità di applicare questa tecnica oppure se conviene astenersi dal farlo.

 

 

 

 

 

FisiomedFrascati Staff

FisiomedFrascati è costantemente impegnato al fine di accrescere la conoscenza riguardante le terapie strumentali e manuali, le riabilitazioni, le patologie, i macchinari e le innovazioni riguardanti la fisioterapia.

Siamo qui per aiutarti a risolvere i tuoi problemi!

Contattaci o Prenota ora la tua visita!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati: