IASTM in fisioterapia: trattamento della fascia

21 Lug 2021 | informazioni utili

IASTM

IASTM cosa sono e quando si utilizzano in fisioterapia

 

IASTM è un acronimo abbreviato, Instrument Assisted Soft Tissue Mobilization, che tradotto in italiano significa: strumenti per la mobilizzazione assistita dei tessuti molli. Questi strumenti, in pratica, affiancano la mano e la “affrancano” anche con le dovute caratteristiche per lavorare tutti i tessuti molli, cute, muscoli e fascia ed essere più selettivi che con la sola mano.

Questi strumenti, in pratica, affiancano la mano con le dovute caratteristiche per lavorare tutti i tessuti molli, cute, muscoli e fascia ed aiutano ad essere più selettivi che con la sola mano.

 

 

Dove nascono questi strumenti?

 

Sappiamo che i primi di cui abbiamo memoria storica scritta risalgono a circa 3000 anni fa. Si hai letto bene, 3000 anni di storia e appartengono alla MTC, alla Medicina Tradizionale Cinese. Parliamo del Gua Sha nato in Cina più di 3000 anni fa e ancora in uso comune. Volendo provare a tradurre il termine in italiano viene fuori qualcosa tipo “graffiare via la febbre” che già ti rende l’idea di cosa facessero con gli strumenti dedicati.

  • Alcuni strumenti , erano fatti di corno o di pietra e usati per dare una azione profonda frizionando la pelle, causando intorpidimento e comparsa di petecchie (lividi praticamente).Il risultato era ed è ancora oggi la riduzione delle tensioni muscolari con conseguente miglioramento del movimento per quello che riguarda il sistema muscolo-scheletrico e la rivitalizzazione del “Chi”, l’energia vitale che scorre nei meridiani e attraversa gli organi, per trattare le patologie sistemiche.Insomma questa metodica appartiene alla grande tradizione della medicina tradizionale cinese ed è praticamente una delle antesignane di tutte le tecniche di terapia manuale che si avvalgono dell’aiuto di strumenti.
  • Altri strumenti, servivano a trattare i tessuti per avere effetti che difficilmente potevano ottenersi con la mano nuda. Uno dei motivi per il quale in MTC con il Gua Sha si utilizzano strumenti è perché in questo modo si riesce ad avere un’azione più profonda e selettiva per determinati trattamenti che il solo uso della mano non consente. Anzi, la mano potrebbe anche rovinarsi e stancarsi parecchio facendo determinate manovre.

 

 

Applicazioni IASTM in fisioterapia

 

IASTM in fisioterapia e riabilitazione identifica ormai vari strumenti con le forme più svariate e composti di vari materiali, plastica, acciaio e legno principalmente. Alcuni hanno materiali più pregiati come Alluminio o Fibra di Carbonio.

Sono strumenti utilissimi nel trattamento di restrizioni fasciali, fibrosi dei tessuti molli, dolori cronici e anche in caso di infiammazioni acute trattando i tessuti a monte e a valle dell’infiammazione. Come in qualsiasi trattamento di terapia manuale, l’integrazione e l’associazione con l’esercizio terapeutico e la terapia fisica, Tecar Terapia su tutte ma anche Laser Terapia, Ipertermia o altro secondo le indicazioni, dovrebbe essere la regola nell’interesse del paziente e per amplificare l’efficacia e l’effetto del trattamento.

Con uno IASTM adeguato potrai effettuare varie manovre in grado di abbattere efficacemente le restrizioni fasciali e il tessuto cicatriziale attraverso frizioni, compressioni e scivolamenti sul tessuto target. Per mezzo di microtraumi alla struttura dei tessuti molli oggetto del trattamento si provoca una stimolazione meccanica oltre che neurofisiologica.

 

i mircotraumi

Il microtrauma avvia il “riassorbimento” della fibrosi o del tessuto cicatriziale in eccesso e facilita una cascata di reazioni neurofisiologiche con conseguente rimodellamento delle strutture dei tessuti molli interessati. Si possono trattare in questo modo anche le aderenze all’interno dei tessuti molli che possono essersi sviluppate a seguito di interventi chirurgici, immobilizzazione, sollecitazioni ripetute o altri meccanismi.

Con le giuste manovre le aderenze vengono “scomposte” per consentire il completo ripristino funzionale. Può essere un approccio non invasivo davvero molto efficace per determinate patologie muscolo scheletriche in condizioni sia croniche che acute per il trattamento della fascia.

 

 

 

Effetti fisiologici che si ottegnono tramite gli IASTM

 

Gli effetti che si ottengono con uno IASTM sono esattamente quelli che si ottengono con la terapia manuale senza l’uso di IASTM. Abbiamo un’azione meccanica, circolatoria, riflessa a livello della zona trattata, ma in pratica uno IASTM ha molto senso perché ti consente di avere una leva vantaggiosa per la mobilizzazione e la manipolazione dei tessuti molli. Sei più profondo, selettivo e specifico nel trattamento.

Se lo strumento ha una ergonomia adeguata, ti risparmi problemi alle mani. Vari studi hanno esaminato i vantaggi dell’uso di IASTM anche a livello cellulare. I benefici includono l’aumento della proliferazione dei fibroblasti, la riduzione del tessuto cicatriziale, l’aumento della risposta vascolare e il rimodellamento della matrice di fibre di collagene non organizzate.

 

 

i fibroblasti

Il fibroblasto è considerato la cellula più importante della matrice extracellulare (ECM). Difatti la riparazione e la rigenerazione dei tessuti molli si svolge nella ECM. Il fibroblasto sintetizza la ECM, che include collagene, elastina e proteoglicani, e altre sostanze. I fibroblasti hanno soprattutto un’altra caratteristica di fondamentale importanza, la capacità di reagire come meccanotrasduttori, il che significa che sono in grado di trasformare stimoli biofisici (deformazioni meccaniche) come la compressione, gli stiramenti, gli scivolamenti e altri stimoli meccanici, in stimoli di tipo bio-chimico e di seguito elettrici e quindi nervosi.

 

 

Possibili Controindicazioni

 

La prima è senz’altro l’esperienza dell’operatore, poi la qualità dei tessuti (quindi della cute), ferite, infezioni, tumori, flogosi (controindicazione relativa solo in sede di infiammazione), alterata sensibilità del paziente, turbe neurologiche o circolatorie come trombosi venose ed infine attenzione ai pazienti anziani. In conclusione ricordiamo sempre di affidarsi ad operatori certificati che trattano queste patologie.

 

 

 

 

FisiomedFrascati Staff

FisiomedFrascati è costantemente impegnato al fine di accrescere la conoscenza riguardante le terapie strumentali e manuali, le riabilitazioni, le patologie, i macchinari e le innovazioni riguardanti la fisioterapia.

Siamo qui per aiutarti a risolvere i tuoi problemi!

Contattaci o Prenota ora la tua visita!

 

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati: